Hi fellow wiki editors!

To help newly registered users get more familiar with the wiki (and maybe older users too) there is now a {{Welcome to the wiki}} template. Have a look at it and feel free to add it to new users discussion pages (and perhaps your own).

I have tried to keep the template short, but meaningful. /Johan G

It/Nuovo per FlightGear

From FlightGear wiki
Jump to: navigation, search
La traduzione di quest'articolo è in corso.
DuaneBarry (talk) 13:20, 28 June 2014 (UTC)

Benvenuto in FlightGear! Qui cercheremo di farti arrivare in aria, virtualmente, nel minor tempo possibile. Ti presenteremo anche alcune delle caratteristiche di questo simulatore di volo e alcune informazioni sulla sua comunità.

Installazione e configurazione

Requisiti hardware

Per far funzionare FlightGear normalmente, bisogno avere una scheda video che supporti le specifiche 2.0 o superiori di OpenGL. Questo non è di solito un problema ma dai un’occhiata alle Hardware Recommendations per averne un’idea migliore.

Molti laptop hanno problemi con FlightGear, perchè le loro schede grafiche sono di fascia bassa. Controlla notebooks known to run FlightGear per le recensioni di diversi sistemi laptop.

Ottenere FlightGear

Puoi scaricare gli ultimi file dalla pagina dei Download di FlightGear. Scegli il codice sorgente o i binari appropriati per il tuo sistema. Gli utenti di GNU/Linux troveranno che molte delle distribuzioni hanno una versione pacchettizzata di FlightGear (il nome del pacchetto puo essere fgfs oppure flightgear.)

A seconda delle tue competenze tecniche puoi scegliere la versione di sviluppo in Git di FlightGear, che tipicamente ha molte più funzioni e può essere richiesta da alcuni aeroplani in fase di sviluppo, ma che può essere instabile e più difficile da ottenre per gli utenti non-Windows. Generalmente la versione di sviluppo è sconsigliata agli utenti medi ma se sei disposto a fare qualche test ci sono le “nightly build” per Windows e Apple, disponibili sul FlightGear Build Server.

Nota inoltre che utilizzando la versione Git di FlightGear puoi scegliere di aggiornare i file degli aeroplani sempre attraverso Git.

Puoi anche ordinare FlightGear in DVD, disponibili nel sito principale di FlightGear.

Installazione su Windows

Dopo aver installato FlightGear su Windows compare una finestra di dialogo in cui definire il percorso dei file. Questo è il FlightGear Launch Control, anche conosciuto come FGRun.

Applica le impostazioni che seguono:

  • Executable: il percorso completo del programma FlightGear (fgfs.exe, generalmente C:/Program Files/FlightGear/bin/win32/fgfs.exe ). Può essere scelto direttamente utilizzando la finestra di selezione del file che comparirà subito dopo aver premuto il pulsante della cartella.
  • FG_ROOT: il percorso completo del pacchetto base di FlightGear (la directory data/, generalmente in C:/Program Files/FlightGear/data). Se il percorso è sbagliato nessun aereo comparirà e FlightGear non funzionerà.

Quando avrai settato queste impostazioni predefinite, potrai premere Next per selezionare un aeroporto, l’aeroplano e modificare le impostazioni aggiuntive.

Installazione su Mac OS X

Installare FlightGear su Mac OS X è davvero semplice. Basta trascinare l’icona di FlightGear all’interno della cartella /Applications. Tutto qua.

La prima volta che lanci FlightGear, la sua icona saltellerà per alcuni secondi durante il caricamento degli aeroplani e delle informazioni sugli aeroporti. Quando l’interfaccia grafica comparirà selezioni un aeroplano e un aeroporto cliccando sul pulsante "Gear" che compare alla destra del nome. Premendo "Start flight" lancerai il simulatore. Puoi configurare molte altre opzioni utilizzando l’interfaccia grafica. Controlla la Guide utente per maggiori dettagli.

Se preferisci avviare FlightGear utilizzando la righa di comando, lancia /Applications/Utilities/Terminal.app poi scrivi quanto segue.

cd /Applications/FlightGear.app/Contents/Resources
./fgfs --options..... 

La $FG ROOT e l’$FG SCENERY non vengono settate su Mac OS X. Se vuoi comunque settare queste variabili per l’utilizzo da riga di comando esegui quanto segue nella Terminal.app:

FG_ROOT=/Applications/FlightGear.app/Contents/Resources/data
FG_SCENERY=$FG_ROOT/Scenery

Dopo aver lanciato l’interfaccia grafica, avrai l’alias di $FG ROOT che punterà a $HOME/Documents/Flightgear/<version> così da poter sfogliare la cartella 'Data' utilizzando il Finder.

Nota: Gli utenti di mac dopo aver installato FlightGear, troveranno la loro cartella $FG_ROOT aprendo nel Finder la cartella applicazioni, cliccando con il tasto destro su FlightGear, e poi cliccando su "Show Package Contents". Questo li porterà all’interno della cartella di FlightGear. Potranno coì accedere a tutti i file compresa la cartella Data/Aircraft per poter installare nuovi aeroplani.

Configurare OpenGL

FlightGear funziona meglio con i driver OpenGL più aggiornati. Se hai dei problemi ha far funzionare FlightGear, controlla Graphics drivers configuration per maggiori informazioni.

Ottenere gli sceneri

Una quantità limitata di scenari viene installata insieme a FlightGear, e consistono nell’area che circonda l’ Aeroporto Internazionale di San Francisco (KSFO).

Generalmente gli scenari in FlightGear, si trovano nella tua $FG_ROOT directory, e sono divisi in tre tipi di dati:

  • Airports contiene i dati sugli aeroporti come le piste e i piazzali di sosta.
  • Objects sono gli edifici, ponti, torri radio, ecc. che rappresentano le strutture tridimensionali.
  • Terrain rappresentano i contorni, l’elevazioni e il tipo di terreno sopra al quale volerai o rullerai.

Il modo più attuale per "installare" gli scenari è quello di abilitare TerraSync, che automaticamente scarica e aggiorna qualsiasi posto tu visiti - anche volando! Tuttavia, qualcuno potrebbe avere dei problemi con questo sistema così vi è anche la possibilita di scaricarli manualmente e poter installare nuove sezioni di scenari, sia ufficiali, i World Scenery che personalizzati.

Quelli ufficiali sono disponibili nella sezione di download degli scenari del sito web di FlightGear, e possono essere installati seguendo l’Howto: Install scenery. Potrai ottenere ulteriori e più aggiornati oggetti degli scenari man mano che diverranno disponibili attraverso il Database degli Scenari di FlightGear.

Ottenere gli aeroplani

Per scaricare singolarmente aerei aggiuntivi per FlightGear, vai sul sito web di FlightGear e naviga verso la pagina dei download, quindi scarica dal link relativo, l’aeroplano che è adatto alla tua versione di FlightGear. Per l’installazione guarda l’Howto: Install aircraft.

Usare FlightGear

Avviare FlightGear

La modalità più semplice per avviare FlightGear è attraverso l’interfaccia grafica quale il FlightGear Launch Control (conosciuto come FGRun). Questo è un frontend per la versione a riga di comando.

Tuttavia molti utenti scelgono di far partire FlightGear direttamente dalla riga di comando. Il nome dell’eseguibile è fgfs e può essere eseguito senza opzioni. Se non viene trovato, probabilmente non è settato dalla variabile il percorso. La posizione dipende dal proprio sistema e dalle scelte fatte in fase di compilazione e installazione. C'è un elenco di Command Line Parameters che deve essere utilizzato per modificare molte opzioni, come per esempio l'aereo che vuoi. Le più importanti:

fgfs --show-aircraft        # mostra l’elenco degli aeroplani installati
fgfs --aircraft=c172p       # avvia FG con l’aeroplano "c172p" (preso dall’elenco)

Utilizzo della tastiera e del mouse

Gli utenti che non hanno la possibilità di avere un joystick o un’altra periferica di controllo a volte utilizzano la tastiera o il mouse per pilotare i propri aeroplani. Utilizzare la tastiera per volare può essere difficile ed è consigliabile il mouse rispetto alla tastiera ed anche un joystick a buon mercato migliorerebbe di molto l'esperienza del volo.

Per ottenere aiuto sui comandi da tastiera, quando hai FlightGear in funzione, vai nel menu Help e guarda nel sottomenu Basic Keys (per comandi relativi al simulatore) in Common Aircraft Keys (per comandi universali per tutti gli aeroplani) ed in Aircraft Help (per comandi specifici dell’aeroplano selezionato).

Provieni da un’altro simulatore? Controlla key commands compared to other simulators per una panoramica delle differenze nei comandi da tastiera fra gli altri simulatori e FlightGear.

Per utilizzare il mouse per pilotare un’aeroplano, clicca con il tasto destro (il cursore si dovrebbe trasformare in un crocetta) e muovi il mouse per direzionare l’aeroplano. Clicca di nuovo con il tasto destro per guardare in giro (il cursore si dovrebbe trasformare in una doppia freccia), clicca ancora per tornare alla modalità normale, utilizzata per cliccare sugli strumenti/oggetti della cabina di pilotaggio.

Prima volta nella cabina di pilotaggio

Districarsi all’interno dell’abitacolo può essere scoraggiante, la prima volta.

Dove si trova "l’abitacolo virtuale"? Attualmente non tutti gli aeroplani in FlightGear sono forniti di allestimenti interni e addirittura alcuni progetti di ricerca non hanno neanche un modello esterno. Un pannello dei comandi 2D puo essere visualizzato all’interno di un abitacolo in 3D se ne esiste uno. Puoi disabilitarlo utilizzando il menu View. In caso contrario, se sei seduto nell’abitacolo virtuale quando Flightgear si avvia ed e selezionata la "Cockpit View" premi (Ctrl+V).

Potresti avere difficoltà a leggere alcuni dei display, quadranti e indicatori nel pannello dei comandi. Per ovviare a questo inconveniente puoi entrare nella modalità view con il mouse (utilizzabile premendo il tasto destro fino a quando il cursore avrà la forma di una doppia freccia) per avere una panoramica e la rotellina del mouse per ingrandire. Con il joystick puoi fare una panoramica attraverso l’“hat switch” e zoomare premendo X e Shift+X.

Uno dei primi passi che molti intraprendono entrando in una cabina di pilotaggio non conosciuta è quello di premere Ctrl+C per evidenziare tutti i punti più importanti del pannello come strumenti, pulsanti, manopole, ecc. Molti aeroplani offrono anche un menù d’aiuto specifico.

Alcune funzioni, come l’avviamento e i magneti, possono essere di difficile utilizzo o semplicemente può mancare la "cliccabilità" di punti importanti, specialmente su aeroplani in fase di sviluppo. Nella maggior parte dei casi si possono utilizzare i controlli equivalenti del pannello in 2D oppure ricorrere alla tastiera. I comandi da tastiera funzionano sempre secondo le assegnazioni elencate nel menu Help, ma a volte queste vengono riassegnate a seconda dell’aeroplano o della configurazione. Ancora una volta, ricordati di controllare tutte le finestre di dialogo d’aiuto.

Accendere il motore

Siete desiderosi di volare, ma il motore è spento. Beh, accendere il/i motore/i non è sempre facile. Alcuni aeroplani hanno una voce autostart nel loro menu, ma quella che segue è una procedura generale che in molti casi dovrebbe funzionare.

In generale, per avviare il motore d’aereo a pistoni, è necessario:

  1. Carburante: alcuni aeroplani iniziano la simulazione senza combustibile. È possibile aggiungerne andando in Equipment > Fuel and Payload.
  2. Correggere la miscela: questa è generalmente ricca, quindi devi premere fino in fondo la manopola rossa oppure usare i tasti m per arricchirla o ( Shift+m) per renderla “magra”.
  3. Magneti impostato su both: girare la chiave o premere } tre volte per spostarsi da R a L a both.
  4. Manetta: alcuni motori si avviano meglio con poco gas.
  5. Motorino d’avviamento: scegliere la posizione di "start" della chiave sul pannello, oppure premere s. Tenere accesso il motorino d’avviamento per un tempo sufficiente, anche 10 secondi.

La procedura per avviare i motori di un aeroplano plurimotore è simile a quella per il monomotore ma bisogna seguire la stessa sequenza di avvio per ognuno dei motori. FlightGear offre un modo conveniente per farlo contemporaneamente per tutti i motori: premere ~ e tutta la procedura sopra descritta funzionerà per tutti i motori. Notare però che in maniera predefinita il pannello 2D è collegato asolo un motore e il trucco del ~ potrebbe non funzionare. Inoltre, dare gas per essere sicuri che tutti i motori siano avviati.